Progetto OUI, al via la terza fase con i laboratori didattici

Orientamento e scelta universitaria. Grazie ai fondi del Pnrr, l’ateneo catanese ha avviato un’iniziativa per accompagnare i liceali nella transizione scuola-università destinata a 5 mila studenti di 33 scuole della Sicilia orientale

28 Febbraio 2023
Mariano Campo

Hanno preso il via nei giorni scorsi le attività legate alla seconda fase del Progetto OUI – Ovunque da qui, un’iniziativa di ampio respiro realizzata dall'Università di Catania grazie all’assegnazione di oltre 1 milione e 300 mila euro assegnato dal Ministero dell’Università e della Ricerca nell’ambito del PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, a beneficio di 5 mila studenti delle terze, quarte e quinte classi di 33 scuole superiori della Sicilia sud-orientale.

Nell'ambito di questo progetto, l’Università di Catania sta attualmente svolgendo 271 corsi di “Orientamento attivo nella transizione scuola-università" con il coinvolgimento di docenti delle scuole e dell’ateneo, al fine di consolidare le competenze spendibili nel mondo universitario e del lavoro e di integrare le attività già previste nell’ambito dei “Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento” (Pcto). 

Le prime due fasi, avviate a partire dallo scorso 10 gennaio, riguardavano lo svolgimento di moduli di base comuni da 7 ore direttamente negli istituti scolastici, a cura dell’Ufficio Orientamento dell’Area per la Comunicazione dell’Università di Catania, finalizzati a dare agli alunni l’opportunità di conoscere il contesto della formazione superiore, informarsi sulle diverse opportunità di crescita personale per la costruzione di una società sostenibile e inclusiva, e ad acquisire competenze trasversali spendibili nel mondo universitario e delle professioni. 

Progetto OUI, attività laboratoriali

La terza fase consiste, invece, in alcuni laboratori modulari, da svolgere nelle scuole o nelle strutture di didattica, di ricerca e di servizio di Unict, per permettere agli alunni di fare esperienze di didattica disciplinare attiva, partecipativa e laboratoriale orientata al metodo scientifico, in particolare nei settori economico, giuridico e politico sociale, umanistico, medico e sanitario, scientifico e tecnico-scientifico, e anche in ambiti interdisciplinari disciplinari sul potenziamento delle competenze di base per l’accesso alla formazione universitaria; sulla conoscenza del patrimonio artistico, culturale e ambientale e alla relativa sperimentazione in ambito tecnologico, organizzativo e gestionale; e sull’espressività, la comunicazione e le arti performative alCentro universitario teatrale.

Il primo modulo attivato è stato il laboratorio di "Analisi del cammino, della corsa e della forza esplosiva nello sport" - referente il prof. Giuseppe Musumeci - presso il Laboratorio di Chinesiologia clinica della Torre biologica dell’Università, al quale hanno partecipato studenti dei licei scientifici “Galileo Galilei” ed “Enrico Boggio Lera”, dei licei classici “Cutelli e Salanitro” e “Nicola Spedalieri”, e dell’Istituto tecnico “Archimede”. 

A seguire, a cura del dipartimento di Ingegneria civile e Architettura si è tenuto il laboratorio "3D-Eco: Realizza in stampa 3D il tuo oggetto ecosostenibile" - referente il prof. Gianluca Cicala -, al Polo Tecnologico di Ingegneria. I vari laboratori proseguiranno adesso per tutti gli allievi delle scuole di Catania e delle altre province della Sicilia orientale coinvolte nel Progetto OUI. 

Progetto OUI, aboratorio di "Analisi del cammino, della corsa e della forza esplosiva nello sport"